Grandine e aggiornamenti dai nostri campi

Ciao! 🙂

Se vivi nei dintorni di Caselette, saprai già cos’è successo in questi giorni: mercoledì c’è stata una grande grandinata!

Come puoi vedere, lo spiazzo davanti al nostro banchetto era completamente ricoperto dalla grandine. Da molto tempo non se ne vedeva così tanta.

Il giorno dopo, siamo andati nei campi per vedere come stava la nostra verdura. Come puoi vedere dalle foto, la situazione non è delle più rosee: la strada per arrivare ai nostri terreni coltivati era ancora piena di grandine, nonostante fosse già passato un giorno, e così anche i nostri prati di erba medica, che serve come nutrimento per le nostre mucche.

Speravamo di aprire la bancarella entro un paio di settimane e invece, probabilmente, bisognerà aspettere un pò di più. Putroppo le verdure più delicate come le insalate, le costine e gli spinaci, non si salveranno e saranno da ripiantare da capo (tranne forse per un pochino d’insalata, di zucchine, di peperoni e di melanzane che crescevano in punto del campo miracolosamente meno abbattuto dalla grandine).

Speriamo invece che le cipolle, le patate e i pomodori, che avevano cominciato a crescere, ma non erano ancora pronte, ce la facciano: se riescono a non marcire, si potrebbero salvare… speriamo!🤞

Un grosso problema sarà anche il cibo per le nostre mucche, che per la maggior parte è tutto autoprodotto: l’erba medica e il fieno hanno pochissime speranze e il granoturco è in forse…

Il grano invece, delicato e prezioso, era in un campo un pò più distante e sembra essersi salvato, per cui per questo siamo contenti! 🙂

Insomma, il resoconto dai nostri campi non è dei migliori. Probabilmente dovremmo rimandare l’apertura del nostro punto vendita e forse dovremmo comprare del cibo extra per le nostre mucche.
Ma la cosa che più ci dispiace è che tutto il lavoro, il tempo e l’impegno per piantare, seminare, eliminare le erbacce, proteggere le verdure dalla fauna selvatica sono andati perduti.

Purtroppo però, sappiamo che il rischio del brutto tempo esiste quando si coltiva in maniera naturale, estensiva, all’aperto e in maniera stagionale. Non ci scoraggiamo e pensiamo ai prossimi passi da fare per cercare di salvare ciò che si può e ripiantare e riseminare ciò che è perso.

Rimandiamo, speriamo di poco, l’apertura del punto vendita, ma di sicuro non ci arrendiamo e ci rivedremo con le nostre verdurine fresche!💪

Ci risentiamo presto (speriamo con notizie migliori)! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × cinque =

RSS
Follow by Email